Metformina: Fa Dimagrire? Prezzo e Controindicazioni

Metformina: cos’è? Fa dimagrire? Prezzo e controindicazioni di questo farmaco ideato per la cura del diabete di tipo 2 ma riscoperto anche a scopi dimagranti. Nel dettaglio le caratteristiche, i benefici, le funzioni della Metformina e i possibili effetti collaterali collegati.

La metformina è solitamente venduta anche con il nome di Glucophage, ed è impiegata come terapia anti diabete. Diversi studi, però, ne hanno evidenziato l’utilità anche per questioni metaboliche e, in particolare, per la perdita di peso e il dimagrimento. Questa sua funzione ha generato lo sviluppo e il commercio di una serie di integratori impiegati dalle persone a scopo dimagranteQuesti ultimi possono essere utilizzati anche come coadiuvati di una dieta opportuna, equilibrata e sana: ovviamente senza trascurare l’esercizio fisico costante. Per quanto riguarda il dosaggio, nell’ambito di di una dieta e regime alimentare associato, rimandiamo ovviamente ad un consulto con un medico specializzato il quale, attraverso le analisi specifiche del caso e visite specialistiche, potrà consigliare il miglior utilizzo di questo farmaco in associazione alla nostra personale condizione clinica.

Metformina: Cos’è?

La Metformina è un farmaco appartenente ad una categoria precisa di medicinali, i cosiddetti Biguanidi e la sua funzione più importante e riconosciuta è quella di controllo e ristabilizzazione dello zucchero nel sangue. Proprio per questo motivo, infatti, uno degli usi principali della Metformina è quello per contrastare le problematiche causate dal Diabete. Questo farmaco agisce diminuendo la quantità di glucosio nel sangue, aumentando anche la risposta dell’organismo all’insulina. E’ un ottimo coadiuvante nella prevenzione di problematiche, anche gravi, come:

  • ictus
  • problemi agli occhi
  • problemi ai reni
  • cardiopatie
  • danni nervosi
  • obesità ecc.

Come abbiamo già anticipato, una delle funzioni più importanti della Metformina è quella del controllo del glucosio nel sangue. Proprio per questo motivo, questo particolare farmaco è utilizzato per la prevenzione di diverse patologie, come:

  • Diabete mellito
  • Diabete di tipo 2
  • Trattamento dell’ovaio policistico
  • Controllo della glicemia
  • Controllo nello sviluppo della steatosi epatica
  • Per il dimagrimento

Metformina: Fa dimagrire?

Una delle funzioni della Metformina, come abbiamo specificato sopra, è associata al dimagrimento. Alcune cause del sovrappeso, infatti, dipendono proprio dall’insulina nel sangue. Prima di acquistare un qualunque integratore quindi, occorre capire quale sia la reale ragione (o le ragioni) per le quali la persona tende ad ingrassarsi. Qualora la causa fosse proprio l’insulina nel sangue allora un prodotto come la metformina glucophane andrebbe bene per combattere gli accumuli adiposi, specie quelli che si evidenziano nell’area addominale.

Quando si mangia, il livello di zuccheri nel sangue aumenta. Più aumenta e più il pancreas secerne insulina, quest’ultima agisce sul fegato portandolo a prelevare il glucosio dal sangue e ad immagazzinarlo. Visto che la capacità del fegato d’immagazzinare glucosio è contenuta, i carboidrati in eccesso vengono convertiti in grassi e si depositano principalmente nei tessuti adiposi dell’addome andando a creare quel grasso in eccesso che si manifesta esternamente. Il processo che svolge l’insulina porta ad un circolo vizioso quando la sua secrezione diviene eccessiva, per sintetizzare:

  • il livello di zuccheri nel sangue scende troppo
  • il cervello chiama l’organismo ad alimentarsi ulteriormente

Come si capisce parlare di circolo vizioso è consono e opportuno, inoltre individua un problema che se si trascina può causarne altri. La terapia per tale tipo di obesità consiste nell’evitare il consumo di cibi che vanno a provocare un innalzamento del livello di zuccheri nel sangue.

Prevenzione

Anche in questo contesto che arriva a certi livelli, si può parlare di prevenzione, esattamente citando l’assunzione regolare di specifici farmaci come la Metformina. Questo farmaco generalmente viene abbinato anche ad un altro che svolge un azione anti diabete, il Byetta che è a base di exanatide e svolge un azione ritardante del passaggio del cibo dallo stomaco all’intestino, aumentando la sensazione di sazietà.

Dieta e Metformina

Uno studio ha messo in evidenza alcuni dati interessanti su questo farmaco rispetto ai processi di dimagrimento. E’ stato evidenziato che circa l’80% delle donne che assumono metformina nel corso di una dieta equilibrata perdono circa il 10% del loro peso corporeo nell’arco di un anno e il 90% è riuscita a mantenere il peso (vincendo il cosiddetto effetto yo-yo) nei quattro anni successivi dall’inizio della terapia.

Ma non c’è solo questo studio, un altra indagine ha fatto emergere che le persone diabetiche che si sono sottoposte anche a un’iniezione di Byetta su base settimanale sono dimagriti di circa 4 kg nell’arco di 15 settimaneMa la domanda a questo punto è (anticipata in precedenza): la Metformina può essere assunta da tutti? La metformina fa dimagrire, e su questo ormai non ci sono più dubbi, ma va ricordato che si tratta di un farmaco pensato principalmente per:

  • soggetti diabetici
  • soggetti con un indice di massa corporea superiore a 25.

Se non rientrate in queste due categorie evitate l’assunzione di exanatide e metformina per dimagrire. Ovviamente, raccomandiamo sempre di consultare un medico prima di acquistare tale prodotto, in ogni caso.

Metformina: Controindicazioni

Ovviamente, essendo la Metformina un farmaco, è sempre raccomandabile leggere attentamente il foglio illustrativo o seguire i consigli del medico prima di assumerla. In ogni caso, comunque, le controindicazioni sull’utilizzo di Metformina non sono particolarmente significative; a meno che non si assuma il farmaco in condizioni di salute precarie o nel momento in cui non è utile al nostro corpo o al nostro stato di salute. In linea di massima, l’uso sbagliato di Metformina può portare a:

  • Acidosi lattica che, di conseguenza, potrebbe aumentare il rischio di problematiche renali, malattie polmonari o epatiche
  • Cefalea e mal di testa
  • Dolori muscolari
  • Diarrea
  • Gonfiore
  • Indigestione
  • Mal di stomaco
  • Costipazione
  • Sapore metallico
  • Alterazioni nell’assorbimento di Vitamina B12 ecc.

Ti potrebbe interessare anche…