Cos’è la Cellulite e quali sono le cause della sua formazione? Cerchiamo di capirlo insieme attraverso un focus specifico sull’argomento e delineando anche quelli che possono essere classificati come rimedi ideali per questo inestetismo della pelle tanto odiato dalle donne, ma anche dagli uomini!

Cellulite: Cos’è?

La cellulite è una condizione cutanea associata a deposizione di grasso sotto la pelle, con presenza di fossette irregolari, depressioni e rialzi. È chiamata anche adiposità localizzata e si manifesta soprattutto sui glutei, sulle cosce, sui fianchi e nella zona addominale; in alcuni casi possono essere presenti noduli sottocutanei ed anche infiammazione con dolore al tatto.

La natura della cellulite non è ancora ben nota ed, essendo questa condizione innocua, non c’è molto interesse da parte della scienza a spiegarne le cause; sono più che altro i produttori di rimedi estetici ad essere interessati al fenomeno.

Risultati immagini per cellulite tessuto

La cellulite è nota in tutto il mondo per essere anti-estetica, ma è talmente comune che in alcuni Stati viene addirittura considerata una condizione normale nella donna. Nel sesso femminile infatti gli ormoni concorrono allo sviluppo di questa condizione, non si sa se in modo positivo o negativo.

Nella cute colpita da cellulite, si verifica un alterato metabolismo a livello del tessuto sottocutaneo che provoca l’aumento di volume delle cellule adipose e una maggiore ritenzione idrica (accumulo di fluidi nei tessuti). Questi fenomeni accadono nell’ipoderma (lo strato al di sotto del derma).

Cellulite: Cause

Il meccanismo che sta alla base della cellulite è estremamente complesso: mentre in condizioni normali le cellule adipose ipodermiche fungono da riserva energetica per l’organismo, in alcuni casi sotto l’azione di diversi stimoli queste cellule adipose proliferano, formando le caratteristiche fossette cutanee.

Secondo molti studi scientifici, la cellulite si può ritenere un fenomeno fisiologico tipico della donna, con moltissimi fattori causali che possono scatenarlo o peggiorarlo. L’incidenza è altissima: ne soffre l’85% delle donne in età post-puberale di qualsiasi età e forma fisica, ma nella stragrande maggioranza dei casi è asintomatica (non si associa quindi ad edema, noduli o dolore). Per questo motivo viene considerata una “non-malattia”. La cellulite assume connotazioni patologiche quando è associata a noduli dolenti alla palpazione, infiammazione (rossore, dolore) ed edema.

Le possibili cause di insorgenza sono moltissime. Alcune sono:

  • Disordini nutrizionali
  • Fattori ormonali e genetici
  • Obesità e fumo
  • Disturbi del microcircolo o del sistema linfatico
  • Disordini metabolici
  • Alterazioni del connettivo sottocutaneo

È molto probabile che la cellulite sia il risultato dell’associazione di questi fattori e di altri ancora.

Cellulite: sintomi

I tipici sintomi sono:

  • Pelle “a buccia d’arancia”
  • Fossette irregolari ed increspature della cute
  • In alcuni casi noduli di grasso duri al tatto
  • Gonfiore e ritenzione idrica (da lieve a grave)

La cellulite estetica deve essere distinta dalla cellulite infettiva, che è un’infiammazione della cute e del tessuto sottocutaneo causata da batteri. I sintomi della cellulite infettiva sono dolore, eritema, edema, gonfiore dei linfonodi regionali: la terapia è antibiotica. Anche la cellulite estetica però può diventare un problema di salute serio. La crescita esagerata del tessuto adiposo può causare problemi alla circolazione venosa e linfatica, provocare grave edema, peggiorare la ritenzione idrica o addirittura schiacciare i nervi, provocando dolore. Se la cellulite peggiora a tal punto da compromettere la qualità della vita, è necessario rivolgersi al medico per eseguire esami più approfonditi.

Risultati immagini per cellulite cause

Stadi della cellulite

La cellulite segue una propria evoluzione, che può essere suddivisa in stadi di avanzamento:

  1. Cellulite congestizia. La superficie della pelle è ancora normale, ma nello strato sottocutaneo inizia la stasi venosa, i tessuti aumentano la propria permeabilità e gli adipociti iniziano proliferare.
  2. Cellulite edematosa. E’ la fase iniziale in cui si osservano i primi segni sulla cute: appaiono piccole fossette dovute alla proliferazione degli adipociti, i capillari vengono compressi causando un leggero edema.
  3. Cellulite fibrosa. La pelle ha un aspetto a buccia d’arancia, si formano noduli di grasso sottocutaneo che entrando a contatto con il collagene diminuiscono l’apporto di ossigeno ai tessuti. La parte colpita perde tono ed elasticità, gli inestetismi sono diffusi. Può apparire sclerosi dei tessuti, con noduli evidenti e dolorosi e macchie cutanee.

Risultati immagini per cellulite

Combattere la cellulite

Quando si soffre di questo disturbo, la prima domanda è: come eliminare la cellulite? Quali sono i rimedi alla cellulite? Purtroppo una volta comparsa la cellulite è difficile da combattere e richiede tempo ed energie, quindi la prima arma contro questo inestetismo è la prevenzione.

Prevenire la cellulite

La prevenzione passa attraverso una dieta corretta ed equilibrata (abbondanza di fibre e proteine, ridurre drasticamente le calorie). Modificare il vestiario può essere utile: evitare di indossare indumenti che ostacolano la circolazione linfatica degli arti inferiori, preferire fibre naturali e non sintetiche, ridurre l’uso dei tacchi alti. Un tacco medio-basso è ottimo per stimolare la circolazione.

E’ importante svolgere regolare attività fisica, smettere di fumare e non assumere ormoni. La pillola anticoncezionale può peggiorare la cellulite, anche se le pillole attualmente in commercio sono piuttosto leggere e quindi incidono poco su questo fenomeno.

Cellulite: rimedi efficaci e definitivi

Se purtroppo la cellulite è già comparsa, come eliminarla? Se la cellulite è ancora al primo stadio, per osservare un miglioramento degli inestetismi è sufficiente perdere qualche chilo se si è in sovrappeso, fare attività fisica, bere più acqua, eliminare alimenti dolci e grassi. Se la cellulite è più avanzata (stadio due o tre) bisogna assolutamente agire sullo stile di vita e sono disponibili terapie mirate.

Purtroppo, i rimedi contro la cellulite generano un enorme volume di denaro, per cui molti trattamenti sono totalmente inutili ma vengono venduti come miracolosi. Bisogna tenere presente che una volta colpiti dalla cellulite, molto difficilmente si potrà tornare ad una totale scomparsa dei segni, anche se è possibile ottenere un sostanziale miglioramento.

Prodotti topici (creme)

Le creme anticellulite funzionano? Sono efficaci per ridurre gli inestetismi o sono una perdita di denaro? Quasi tutte le creme anticellulite sono a base di attivatori della lipasi, un enzima che distrugge le cellule adipose e stimola il metabolismo spingendo l’organismo a rafforzare le pareti dei capillari aumentando l’attività cellulare.

Risultati immagini per cellulite somatoline

Molte creme contengono ormoni tiroidei per attivare la combustione dei grassi insieme a saponine per migliorare la circolazione venosa (è il caso di Somatoline cellulite), caffeina e teofillina, sostanze depurative e drenanti come il tarassaco ed il magnesio, vitamine e flavonoidi, vasodilatatori come la capsaicina o vasocostrittori come il mentolo, per rafforzare le pareti dei capillari e migliorare la circolazione. Le creme anticellulite si applicano massaggiando la zona per alcuni minuti.

Efficaci sì, ma non miracolose. Le creme devono far parte di un più ampio programma per combattere la cellulite: sono utili, ma soprattutto negli stadi iniziali. (Vedi anche: tisane drenanti)

Massaggi

I massaggi anticellulite possono andare bene sia negli stadi iniziali che in quelli più avanzati ed in generale hanno lo scopo di eliminare la ritenzione idrica, stimolando il drenaggio dei liquidi che ristagnano nei tessuti (massaggio linfodrenante). Per essere efficace il massaggio va eseguito da un operatore specializzato che conosce il decorso dei vasi linfatici e le tecniche perché il massaggio sia efficace.

No ai massaggi fai-da-te (la posizione che si tiene facendo da soli non rende possibile agire efficacemente sul circolo linfatico) o ai massaggi da parte di dilettanti (sono nella maggioranza dei casi inutili e potrebbero persino causare danni). Chiaramente, da soli i massaggi servono a poco: sono necessarie modifiche allo stile di vita ed altre terapie per ottenere un miglioramento della cellulite.

Risultati immagini per cellulite massaggi

Pressoterapia

La pressoterapia è indicata per numerose patologie a carico degli arti inferiori, per migliorare l’edema e la ritenzione idrica. Consiste nell’applicazione di una pressione sulla parte da trattare, pressione che viene esercitata mediante cuscinetti che emettono getti di aria la cui intensità stimola la ripresa della circolazione venosa e linfatica. La procedura è semplice e indolore ed una seduta dura 30-50 minuti. La pressoterapia ha alcune controindicazioni: causando il movimento di liquidi è meglio evitarla in gravidanza, diabete con microangiopatia, precedente trombosi venosa profonda, grave aterosclerosi, flebite, insufficienza renale o cardiaca.

Immagine correlata

Liposuzione

La liposuzione, lipoaspirazione o liposcultura sono utili nei casi più gravi. È possibile aspirare il tessuto adiposo sottocutaneo con microcannule che rimuovono meccanicamente l’adipe, oppure rimuovere i noduli di grasso (nel caso di cellulite fibro-sclerotica). Questi interventi sono più invasivi della pressoterapia, richiedono un ambulatorio specializzato ed un medico estetico e solitamente si abbinano alla rimozione delle adiposità localizzate (glutei, cosce).

Ti potrebbe interessare anche…