Quali sono le cause della pelle secca e come rimediare? La pelle è uno dei nostri organi più importanti, poiché, oltre a proteggerci dall’ambiente esterno, è responsabile del nostro aspetto, motivo per cui soprattutto le donne si preoccupano di curarla.

Tuttavia può capitare che la pelle risulti più rovinata, secca, ruvida o addirittura screpolata e pruriginosa, andando così a danneggiare la sua primaria funzione di protezione. In questo articolo andremo ad isolare un caso specifico che è la pelle secca,
descrivendo tutte le sue caratteristiche.

Pelle secca: Cos’è?

Si definisce pelle secca quella patologia della pelle caratterizzata da forte
disidratazione e desquamazione, che si manifesta in particolare subito dopo aver fatto un bagno o una doccia, con un aspetto poco elastico. Questo può avvenire sul viso come anche in altre zone del corpo ed è quindi indispensabile l’idratazione della pelle. Succede infatti in due casi:

  • Quando l’apporto di acqua nello strato più superficiale dell’epidermide si riduce, la pelle diventa più secca
  • Quando è molto trascurata e può portare anche a delle malattie delle pelle come la xerosi cutanea

Pelle Secca: cause

La pelle secca può essere causata sia da fattori esterni che interni all’organismo, e può essere colpita anche da più fattori contemporaneamente. Fra le cause ritroviamo:

  • Fattori ambientali o climatici: clima troppo freddo o troppo asciutto ( per esempio anche un’elevata esposizione dei raggi UV, motivo per cui viene molto consigliato usare la protezione solare prima di uscire di casa per chi appunto soffre di pelle secca)
  • Particolari patologie della pelle come per esempio la psoriasi, allergie varie o patologie più complesse come per esempio un’insufficienza renale o la cirrosi epatica.
  • Bagni troppo caldi e anche troppo frequenti: il calore dell’acqua, come lo erano i raggi UV, è un altro fattore causale della pelle secca, molto frequente e comune
  • Un’esposizione al sole inadeguata, anche causata da un’inadeguata
    protezione della nostra pelle da parte di protezioni solari
  • Un’uso sbagliato di detergenti che risultano aggressivi per la nostra cute: mi riferisco a prodotti scadenti o composti principalmente da alcool, che sono sostanze che danneggiano le cellule che costituiscono il derma e l’epidermide. Molto spesso le persone dopo sia al momento del lavaggio del corpo che successivamente ad esso, non idratano la pelle e questo è molto sbagliato, in quanto è sempre consigliato, a prescindere dalla tipologia di pelle, subito dopo aver lavato il nostro viso per esempio, usare la giusta idratazione, la giusta crema in base al tipo di pelle, se grassa, se secca o se con tendenza acneica.

Pelle Secca: Sintomi

Chi ha una pelle secca è facilmente individuabile sia al tatto che alla vista, in
quanto risulta una pelle poco elastica, spenta, sensibile, chiara che conferisce alla stessa un’aspetto poco sano. In situazioni più gravi invece, la persona si sente a disagio, la pelle appare rugosa, e talvolta i sintomi possono essere anche accompagnati da prurito e bruciore che inducono a grattarsi provando dei danni maggiori.

Rimedi farmacologici

Partendo dal presupposto che i rimedi farmacologici devono essere seguiti dietro consiglio del proprio medico. Sarà il medico specializzato, il dermatologo, tramite una consulenza, a riconoscere e valutare il nostro stato della cute andando perciò a prescrivere i rimedi farmacologici più consoni per risolvere il problema. Molto generalmente però, quando detergi la pelle secca o molto secca, è fondamentale che il detergente sia efficace ma anche sufficientemente delicato da non eliminare i lipidi presenti in superficie. Quest’ultimi giocano un ruolo chiave nella funzione di barriera della pelle. Infatti questi lipidi garantirebbero:

  • Una ridotta dispersione di acqua
  • Una ridotta dispersione di elettroliti
  • Una naturale difesa nei confronti dei microrganismi, problemi al sistema immunitario
  • Un’azione cementante nei confronti dei cheratinociti

Tra i prodotti farmaceutici più efficaci abbiamo “l’Eucerin Urea Repair Fluido Detergente”, che è un prodotto molto delicato, con un’alta funzione idratante per la pelle del corpo. Se bisogna trattare, invece, il viso bisogna usare prodotti specifici, anche se nella maggior parte dei casi vengono utilizzati prodotti generici per il corpo, questo infatti può solo causare ulteriori danni alla pelle. Un prodotto molto efficiente per trattare la secchezza del viso è “l’Eucerin Dermato Clean latte detergente delicato” che ha lo scopo di proteggere la pelle dalla comune disidratazione.

Pelle Secca: Rimedi naturali

Molte persone, ritengono che i rimedi più efficaci per la cura delle pelle siano
propri quelli naturali, creati con prodotti semplici, comunemente presenti nelle proprie case oppure con prezzo molto più basso rispetto ai rimedi farmacologici. Diversi sono gli alimenti che conferiscono elasticità e idratazione alla nostra pelle, un esempio fra tanti è proprio il miele. È stato dimostrato che il miele, essendo un umettante naturale ha la capacità di trattenere l’idratazione, viene infatti utilizzato anche per i capelli come antimicotico, antibatterico e antiossidante.  Ma come si usa?

Solitamente il miele viene integrato sotto forma di maschera, o unito al limone, più adatto a pelli grasse e tendenti a punti neri, oppure insieme allo zucchero, che fa da scrub, perfetto per chi invece soffre di pelle secca, in modo tale da eliminare le squame che rivestono lo strato più superficiale della cute e favorire la rigenerazione cellulare.
Innanzitutto bisogna miscelare tre cucchiai di zucchero, preferibilmente di canna con tre cucchiai di miele, applicare sul viso e massaggiare delicatamente, infine sciacquare con acqua tiepida. Per un’idratazione maggiore, è consigliabile anche al posto dello zucchero creare la maschera con miele e olio e procedere alla stessa stregua.

Consigli Utili

Ovviamente prendersi cura della propria pelle non è un compito così facile, però esistono dei consigli che possono rivoluzionare la nostra routine quotidiana davvero in modo molto efficace.

  • Evitare bagni e docce troppo caldo, specialmente se molto frequenti perché
    l’acqua calda tende a rovinare il pH della pelle e di conseguenza anche la sua
    barriera protettiva. È bene ricordare che al momento dell’asciugatura è meglio
    tamponare la pelle, invece di strofinarla sempre per lo stesso motivo.
  • Certo, le creme idratanti possono aiutare ma i rimedi della nonna prevedono
    anche un filo di olio d’oliva sulla zona interessata prima di andare a dormire, in modo tale da permettere la trattenuta di acqua, oltre che conferire morbidezza alla pelle.
  • Mantenere gli ambienti in cui si vive nella giusta temperatura e garantire la
    corretta umidificazione in quanto la secchezza dell’aria contribuisce a un
    riassorbimento di liquidi corporei.
  • L’alimentazione e l’idratazione sono le armi più potenti, specialmente per i
    problemi legati alla pelle. A differenza di quanto si possa pensare, mangiare in
    modo sano contribuisce a fornire alla nostra cute il giusto stato di salute, basta
    guardare il colore e la luminosità della stessa. Bisogna rispettare la dose
    giornaliera di idratazione che prevede di assumere almeno 1,5 L di acqua.
    L’alimentazione chiaramente deve essere ricca di frutta e verdura che sono le
    primarie fonti di acqua, vitamine e minerali. In particolare bisogna integrare:
    cereali, frutta secca, agrumi e tanta verdura a foglia verde (iceberg).
  • Altro fattore importante da non trascurare è il tessuto dei vestiti: preferire sempre
    il cotone e la seta che sono i tessuti più delicati che non creano reazioni a
    contatto con una pelle così delicata
    Importante ricordare che è possibile integrare questi alimenti anche attraverso le
    vitamine che aiutano a mantenere lo stato di salute della pelle. Le vitamine più
    comuni sono: vitamina E e vitamina B5

Ti potrebbe interessare anche…