Autoanalisi Del Sangue a Casa o in Farmacia: Come fare e Costi

La procedura di Autoanalisi del Sangue da fare in Farmacia è un metodo innovativo, semplice e pratico per controllare determinati parametri e valori che abbiamo necessità di esaminare. Ma come si fa per effettuare un’autoanalisi del sangue?

Negli articoli precedenti, abbiamo approfondito il discorso riguardante le analisi del sangue andando ad analizzare tutte le caratteristiche e le informazioni necessarie sull’argomento. Le componenti del sangue (parametri da controllare, valori ecc) rappresentano degli elementi utili per il controllo e il mantenimento dello stato di salute e di benessere generale. Inoltre, le loro specificità offrono un quadro dettagliato sulle eventuali patologie presenti o non nell’individuo.

Autoanalisi del sangue: le caratteristiche

L’autoanalisi del sangue è un servizio offerto da diverse farmacie. Il termine autoanalisi sta ad indicare quell’operazione che dà la possibilità di effettuare un piccolo prelievo di sangue dal polpastrello senza necessità di prescrizione medica. Oggigiorno, è possibile eseguirlo in molte strutture, con assoluta praticità affiancata alla grande precisione per i test autodiagnostici. I vantaggi rispetto ai classici metodi diagnostici sono diversi:

  • Rapidità: perché basta veramente poco tempo, giusto pochi minuti.
  • Facilità: viene eseguito semplicemente con un prelievo di sangue sul polpastrello, la goccia di sangue prelevata viene posizionata su una striscia che poi sarà strumento di analisi tramite appositi dispositivi.
  • Sicurezza: come tutte le analisi è affidabile e precisa. Il risultato effettivamente è sovrapponibile a quello ospedaliero.

Leggi anche: Pressione sanguigna: tutto quello che c’è da sapere

Autoanalisi del sangue: quali test si effettuano?

Un altro importante compito dell’autoanalisi è quello di misurare tutti quei parametri indispensabili per una corretta diagnosi e riconoscimento dei più importanti disturbi. Ci riferiamo a: glucosio, colesterolo, colesterolo HDL, trigliceridi, acido urico, creatinina (vedi anche l’articolo sulla creatininemia per avere più informazioni), PSA, transaminasi, GGT, emoglobina e INR.

  • Esame glicemico può essere eseguito a digiuno, dopo un pasto oppure dopo l’assunzione  di zuccheri. Viene combinato con la glicosuria, cioè la ricerca di glucosio nelle urine, dove normalmente dovrebbe essere assente. Tenete presente che il valore normale varia da 0,8 a 1,2 g/l (a digiuno). E’ importante perché permette di diagnosticare un possibile diabete in tempo. 
  • I trigliceridi sono anch’essi oggetto d’ esame, anche se devono, però essere rapportarti alla predisposizione ereditaria. Valori alti dei trigliceridi rappresentano un importante fattore di rischio per le malattie cardiache, incluso il diabete. Il loro valore ottimale deve rimanere inferiore a 1,60 g/l, ma ovviamente questo dipende anche dal metodo applicato dal laboratorio.
  • Esame della colesterolemiaIl colesterolo viene introdotto giornalmente con la dieta. Viene trasportato nel sangue mediante lipoproteine. Infatti quelle a bassa densità (LDL) sono quelle che hanno livelli più alti di colesterolo nel sangue, di conseguenza sono  responsabili dei famosi danni ai vasi. Il colesterolo in eccesso viene trasformato in HDL, quello “buono”. In questo caso il valore da considerare adeguato deve rappresentare fino al 190 mg/dl; fino a 250 mg /dl (oltre i 50 anni); HDL, da 40 a 50 mg/dl (uomini); da 50 a 60 mg/dl (donne). Una quantità elevata di colesterolo nel sangue viene considerata un fattore di rischio per l’aterosclerosi e, di conseguenza, per molte malattie cardiache.Autoanalisi del sangue a casa

Autoanalisi del sangue: come si svolge?

Per rispondere a questo quesito, si analizzano a ruota una serie di ulteriori domande indispensabili per inquadrare una procedura ordinata e precisa. Vi abbiamo già spiegato che cos’è e quale è la sua funzione, quello che ora vi proponiamo sono delle domande tipiche con relative risposte brevi e coincise:

  • Quale dito deve essere bucato?

Tranquilli, ho parlato di polpastrello, ma ovviamente non c’è un dito specifico senza il quale le analisi non risulterebbero. L’autoanalisi del sangue è eseguita su un capillare, quindi generalmente è relativamente indolore. La scelta del dito (anulare e mignolo) ha come scopo solo di soddisfare la comodità del paziente e dell’operatore: è una zona poco utilizzata e per questo è anche una parte molto morbida. E’ una zona sicura anche perché il sistema che viene utilizzato è pensato per bucare solo gli strati superficiali della pelle. Il dolore in tal caso è soggettivo.

  • Può capitare che i risultati dell’autoanalisi della farmacia con quelli degli esami effettuati in clinica siano differenti, perché?

Alt, prima di trarre conclusioni affrettate è importante sapere che le diversità fra i due tipi di analisi non è dato dal tipo di macchinario ma è dovuto alla procedura svolta in modo scorretto. Questione, questa, che può capitare a chiunque e ovunque (es. quantità di sangue insufficiente, goccia di sangue messa sulla striscia reattiva senza aiuto dell’applicatore, etc). Altri fattori possono essere la sterilità dei prodotti e soprattutto la scadenza. 

  • State seguendo un trattamento anticoagulante e volete avere la comodità di effettuare un controllo periodico nella vostra farmacia di fiducia, si può fare?

Non c’è problema perché questo servizio offre anche un controllo periodico un parametro più delicato. Nel caso della terapia anticoagulante bisogna analizzare il celebre parametro INR (Rapporto internazionale normalizzato) che fa riferimento al PT (tempo di protrombina) del paziente e al PT di riferimento. Si tratta, comunque, di esami classici della coagulazione e dell’assetto coagulativo.

Autoanalisi del sangue: costi e prenotazioni

A differenza di quanto si possa pensare, fare le analisi del sangue in farmacia porta diversi vantaggi. Difatti, è un ottimo modo per risparmiare tempo in cambio di velocità nei risultati e nelle informazioni indispensabili nel momento in cui risulta importante tenere sotto controllo una terapia in modo più rapido. Il risultato delle analisi in farmacia è attendibile al 100% e la comodità si ritrova anche nella scelta dell’orario in cui effettuarli. L’autoanalisi del sangue è prenotabile telefonicamente o con modulo online in farmacie aderenti.

Il costo delle autoanalisi del sangue in farmacia è variabile e simile al costo complessivo delle normali analisi del sangue, come potrai leggere nell’elenco di seguito, ma sono tutti detraibili. (Vedi anche: i Vasi Sanguigni)

  • Costo test glicemia 4
  • Costo esame colesterolo totale 6
  • Costo esame trigliceridi 6
  • Prezzo esame Pannello lipidico 12
  • Prezzo pannello generale 15
  • Costo esame emoglobina glicata 18
  • Costo esame BetaHcg 18
  • Costo PSA 18
  • Prezzo esame PCR 18
  • Costo esame del sangue emoglobina totale 15

Autoanalisi del sangue con Samsung

Grazie agli studi e all’originalità di un’azienda come Samsung, nasce Samsung Labgeo PT10S. Questo sistema portatile di immunochimica permette di eseguire rapidamente e con precisione diversi test direttamente da casa. Il design ergonomico è utile per l’utilizzo comodo nelle situazioni di tutti i giorni. Se volete effettuare un autoanalisi direttamente sul divano di casa vostra Labgeo PT10s è lo strumento di chimica clinica ideale in questo senso e più completo. Difatti, è in grado di eseguire, in soli 7 minuti, fino a 9 test simultaneamente. Questo strumento ha un costo che si aggira intorno ai 250 euro. (Vedi anche la Macrocitosi in relazione allo sviluppo delle anemie).

Ti potrebbe interessare anche…