Dieta Del Riso Scotti Dietidea: Opinioni, Prezzo e Quanto si Perde

La Dieta del Riso Scotti Dietidea funziona? Le opinioni, il prezzo e quanto si perde con una delle diete che attualmente sta riscuotendo un discreto successo, soprattutto grazie alla peculiarità di Kit già pronti che aiutano a seguire il regime alimentare ideato da Nicola Sorrentino. Vediamo quali sono le caratteristiche di questa dieta ma anche eventuali rischi, pro e contro.

Tra le diete che negli ultimi tempi hanno fatto molto parlare, troviamo Dietidea, conosciuta anche come dieta idea oppure dieta del riso Scotti. Questo regime alimentare è stato progettato dal dietologo Nicola Sorrentino, autore tra l’altro di molte pubblicazioni tutte sul mondo del dimagrimento. Ma la Dietidea o Dieta del Riso Scotti funziona ed è realmente una buona idea? Cerchiamo di scoprirlo insieme in questo articolo, prendendo in considerazione quelle che sono le opinioni degli esperti del settore, aspetti positivi e negativi, il menù previsto e tutto quello che occorre sapere in merito. (Vedi anche: Dieta Mima Digiuno)

Dieta Del Riso Scotti Dietidea: opinioni

Le opinioni in merito alla dieta del riso Scotti Dietidea tendono a essere piuttosto contrastanti, come solitamente accade in questi casi. Da una parte troviamo una fetta di persone entusiaste, che sostengono di avere ottenuto dei buoni risultati, dall’altra troviamo i nutrizionisti, come sempre perplessi sui regimi alimentari che dovrebbero costituire una scorciatoia. È opportuno precisare, difatti, che seguire una dieta sana, mangiare bene e nelle giuste quantità, dovrebbe essere uno stile di vita da condurre in qualsiasi momento dell’anno, abbinato a del movimento fisico, e non un rimedio ai continui sgarri alimentari.

Uno dei rischi correlati a Dietidea, coincide anche con uno dei suoi principali vantaggi. Se da un lato sicuramente i cibi pronti possono essere comodi in alcune situazioni, dall’altra si può incorrere appunto nel rischio di abituarsi a tali cibi, che per quanto validi e controllati, non potranno mai essere equiparati a quelli cotti in casa. Inoltre secondo i nutrizionisti, sussiste un altro aspetto negativo, comune a tutte le diete standardizzate, cioè quello di non tenere conto della condizione clinica del soggetto, ovvero il peso, l’età, lo stile di vita, eventuali patologie alimentari, l’attività fisica e lavorativa, ed altri ancora. Infine l’apporto calorico è ritenuto eccessivamente scarso, per entrambi i sessi, dove solitamente viene consigliato di non scendere sotto le 1200 Kcal per la donna e 1400 kcal per l’uomo.

Dieta Del Riso Scotti Dietidea: prezzo

Ancora prima di capire il funzionamento e lo schema di Dietidea, è opportuno conoscerne il prezzo. Per poter seguire questo particolare regime alimentare difatti, occorre acquistare un kit settimanale, differenziato tra uomo e donna. Nel primo caso l’apporto è di 1300 calorie, mentre nel caso della donna tale valore è attestato a 1000 calorie. Entrambi hanno un costo medio di circa 180 euro settimanale. Tale costo può essere annoverato di diritto in quelli che sono gli svantaggi della dieta del riso Scotti, non certamente alla portata di tutte le tasche, anche perché con un cifra simile ci si può rivolgere tranquillamente ad un nutrizionista.

Il kit include una serie di piatti pronti, tra cui:

  • Vellutata di asparagi
  • Vellutata di broccoli
  • Riso integrale e lenticchie
  • Vellutata di patate e funghi
  • Vellutata di zucca
  • Vellutata di pomodoro
  • Spezzatino di soia con piselli
  • Vellutata di verdure
  • Triangolini allo zenzero
  • Barretta di riso e cioccolato fondente
  • Croccanti miele e pistacchi
  • Croccanti miele e mandorle

Quelli elencati sono solamente alcuni dei piatti pronti presenti nel kit Dietidea, ma ne sono presenti molti altri, per un ciclo di 7 giorni che sarà possibile ripetere un massimo di due volte al mese. La varietà dell’alimentazione è sicuramente uno degli aspetti positivi del regime alimentare, senza dimenticare la facilità di preparazione dei vari piatti, che rendono idonea la dieta anche a chi è sempre di corsa e ha poco tempo da dedicare.

Dieta Del Riso Scotti Dietidea: quanto si perde?

Secondo quanto dichiarato dal sito ufficiale, Dietidea consentirebbe una perdita di peso di 2 kg per le donne e 3,2 kg per gli uomini, nonostante la raccomandazione sia di perdere massimo 1 kg di massa grassa a settimana. Chiaramente fare delle previsioni temporali sull’efficacia della dieta è scorretto, dal momento che non tutti i soggetti sono uguali fisicamente. Si deve comunque spezzare una lancia a favore di questo particolare regime, e cioè che grazie alla varietà dei cibi, non è segnalata alcuna carenza alimentare, nonostante i primi giorni siano piuttosto duri a causa della riduzione dell’apporto calorico.

Dieta Del Riso Scotti Dietidea Rischi

Nonostante sia accertato che la dieta del riso Scotti porti a un dimagrimento, è opportuno segnalare come questo sia piuttosto modesto. Inoltre, inducendo l’organismo ad entrare in una sorta di modalità di risparmio energetico, si arriverà a consumare non solamente la massa grassa ma anche quella muscolare. Con questo presupposto, tale dieta è assolutamente da sconsigliarsi per quei soggetti che hanno già delle carenze di ferro, vitamina D o calcio, perché rischierebbero di ammalarsi seguendo questo regime alimentare. (vedi anche: ipocalcemia)

Anche l’appropriarsi del termine Detox è da ritenersi inappropriato, dal momento che non ha alcun fondamento scientifico. Non è ancora dimostrato difatti come tali diete eliminino effettivamente le tossine dall’organismo.

Pro e Contro

Nonostante rispetto ad altre diete “estreme” come quella chetogenica o la Dieta Plank, quella del riso Scotti sia da considerarsi come meno rischiosa, non è assolutamente esente da fattori negativi che dovrebbero indurre l’individuo ad individuare un supporto medico specialistico. Per praticità, riepiloghiamo i pro e i contro di Dietidea:

Pro

  • Alcuni dei consigli forniti sono corretti. Tra questi troviamo il consumo quotidiano di verdura e frutta, di non saltare l’importante prima colazione, di assumere molti liquidi, l’eliminazione delle bevande gasate, di non saltare mai i pasti e di praticare una sana attività fisica. (Vedi anche: come perdere 10 kg in un mese)
  • È corretto il fatto che la dieta venga sconsigliata ai minorenni e agli over 75, nonché alle donne in gravidanza oppure in allattamento e a chi ha patologie mediche diagnosticate.

Contro

  • Dieta standardizzata, quindi non tiene in considerazione le differenze dell’organismo e dello stile di vita
  • Si corre il rischio di abituarsi alla comodità degli alimenti pronti
  • Apporti calorici eccessivamente bassi
  • I riferimenti temporali sulla perdita di peso non possono essere assicurati
  • Costo del kit eccessivamente alto, che coprirebbe la consulenza di un nutrizionista

Lista principali Diete