RBC basso, alto nelle analisi del sangue: cause e sintomi

Cosa significa la sigla RBC nelle analisi del sangue? RBC basso, alto, le cause e le conseguenze relative all’alterazione di questo parametro che riguarda essenzialmente i globuli rossi.

Curiosità

I globuli rossi sono cellule prodotte dal midollo che trasportano in circolo l’ossigeno dai polmoni fino alle cellule dei tessuti che lo utilizzano. Sono privi di nucleo ma contengono moltissima emoglobina, la proteina che lega l’ossigeno agli atomi di ferro per poterla trasportare.

RBC analisi del sangue

La sigla RBC è una di quelle che si possono ritrovare nelle prime righe dell’esame emocromocitometrico, insieme a molte altre che indicano i valori delle cellule del sangue. RBC significa reb blood cells, ovvero i globuli rossi o eritrociti. L’RBC esprime, in modo più preciso, la concentrazione di globuli rossi per unità di volume.

I valori normali sono:

  • per gli uomini 4-5.5 milioni/microlitro
  • per le donne 3.5-5 milioni/microlitri
  • per i bambini 3.8-6 milioni/microlitro

La concentrazione di globuli rossi è un indicatore importante dello stato di salute di una persona, quindi un incremento o una diminuzione può essere spia di qualcosa che non va. Nell’emocromo vengono valutati anche altri parametri che servono a meglio caratterizzare lo stato delle cellule del sangue, come:

  • l’ematocrito (Ht)
  • l’emoglobina (Hb)
  • il volume medio dei globuli rossi (MCV)
  • la concentrazione media di emoglobina nei globuli rossi (mchc“>MCHC)
  • l’ampiezza di distribuzione eritrocitaria (RDW)
  • il contenuto emoglobinico corpuscolare medio (MCH)
  • le piastrine come numero (PLT), dimensione (MPV) ed ampiezza di distribuzione (PDW)

RBC alto basso

 

RBC basso

Una concentrazione bassa di eritrociti provoca una diminuzione della quantità di ossigeno nell’organismo che raggiunge i tessuti, ovvero ipossia. Una concentrazione di globuli rossi minore dei valori normali indica anche anemia, che però deve essere valutata anche attraverso l’ematocrito e l’emoglobina. Un RBC basso può essere dovuto, inoltre, ad altri fattori quali:

  • alcolismo
  • carenze vitaminiche
  • emorragie acute o croniche
  • difetto di enzimi eritrocitari
  • malattie infiammatorie croniche
  • emodiluizione
  • infezioni batteriche
  • insufficienza renale
  • ipotiroidismo
  • leucemie
  • malattie autoimmuni (lupus)
  • mieloma

Ci sono condizioni, come la gravidanza, in cui il volume del plasma aumenta e quindi una leggera diminuzione degli RBC non indica anemia e non è sintomatico di condizioni di salute più gravi o patologie preoccupanti.

RBC alto

Quando il parametro RBC è alto significa che i globuli rossi sono più concentrati del normale. Una condizione nota come policitemia può essere dovuta a diversi motivi, come ad esempio vivere ad alta quota (gli abitanti delle Ande sono fisiologicamente policitemici),  ma anche a causa di un RBC alto. Quest’alterazione del parametro in questione, inoltre, potrebbe essere conseguenza di:

  • malattie genetiche che alterano la captazione o il rilascio dell’ossigeno
  • disidratazione
  • difetti cardiaci congeniti
  • fumo
  • ipossia cronica
  • malattie cardiovascolari
  • tumori epatici o renali
  • sindrome di Cushing
  • malattie polmonari croniche
  • emoconcentrazione a scopo di doping

Un’alta concentrazione di eritrociti rende il sangue più denso rallentando la circolazione e quindi può predisporre alla trombosi. La quantità degli eritrociti deve comunque essere valutata in relazione alla concentrazione dell’emoglobina e all’ematocrito tenendo conto dell’emocromo nella sua interezza. Ciò perchè gli altri parametri sono imprescindibili per una valutazione accurata dello stato di salute.

Quando chiedere l’esame RBC: sintomi

L’analisi RBC viene eseguita all’interno dell’emocromo, che si consiglia quando si presentano sintomi come:

  • stanchezza
  • affaticamento
  • capogiri
  • vertigini
  • fiato corto
  • aumento della frequenza cardiaca
  • pressione bassa
  • vampate di calore
  • gonfiore della milza

Ti potrebbe interessare anche…