Tisane Limone e Zenzero

Proprietà, benefici e controindicazioni delle tisane zenzero e limone: con il comunissimo termine tisana, ci andiamo a riferire ad un qualsiasi tipo di preparato in forma liquida realizzato con la decozione o l’infusione di un insieme di “droghe” vegetali (erbe, spezie o frutti) immerse all’interno di acqua portata ad uno stato di ebollizione.

Svariati benefici ne vengono ricavati grazie ai principi attivi di questi elementi che risultano essere di enorme beneficio per il nostro organismo. Elemento fondamentale di queste tisane è che non contengono caffeina. Ma vediamo le caratteristiche delle tisane zenzero e limone con benefici e controindicazioni.

Tisane Limone e Zenzero

Le tisane al limone e zenzero rappresentano una delle bevande più naturali presenti al mondo, è un ottimo tocca sana per il nostro organismo. Grazie alle sue proprietà parliamo di un tipo di tisana efficace nel farci perdere dei fastidiosi chili di troppo aiutandoci ad accelerare il nostro metabolismo mantenendo un’ottima linea corporea. La si può gustare quotidianamente, sia fredda che calda, affinché risulti essere benefica! Bevendola il mattino riusciremo a rinforzare le nostre difese immunitarie grazie alla presenza della vitamina C, degli oli essenziali e degli antiossidanti.

Lo zenzero ci da carica, mentre il limone ci purifica eliminando le tossine presenti nel nostro organismo. Favorisce la digestione, per questo motivo è consigliata la sua amministrazione al termine dei pasti principali della giornata. Se si volesse invece gustarla in serata riusciremo ad avere sollievo, abbandonandoci al sonno con un totale rilassamento dei muscoli.

Tisane Limone e Zenzero: Benefici e Proprietà

La tisana zenzero e limone deriva da tradizioni orientali, non ci crederete ma sono tantissimi i suoi benefici, come:

  • Forte apporto di antiossidanti
  • Proprietà antinfiammatorie
  • Agisce sull’apparato digerente placando il senso di fame ed eliminando non solo il grasso ma anche le tossine che il nostro organismo produce normalmente
  • Calma la nausea
  • Ricchissimo di Sali minerali e di vitamina B6
  • Utile per combattere i dolori muscolari
  • Aiuto per la circolazione e per l’eliminazione del colesterolo cattivo (vedi anche: Farmaco Colestiramina per l’equilibrio dei livelli di colesterolo nel sangue)
  • Rafforza le difese immunitarie
  • Pelle sempre giovane e morbida: ricca di sostanze antiossidanti (vedi anche: tisane antiossidanti)
  • Potere anticoagulante: utile nella prevenzione dei trombi
  • Funzione drenante: il limone ha effetto diuretico, utile per combattere la ritenzione idrica
  • Elimina gonfiore della pancia, favorendo la digestione
  • Ottimo disintossicante
  • Aiuta a prevenire tumori grazie al loro elevato contenuto di bioflanoidi
  • Tiene a bada la glicemia
  • Antistress: rilassa mente e corpo

Tisane Zenzero e LimoneControindicazioni

La tisana limone e zenzero, come abbiamo detto, è un ottimo tocca sana per la nostra salute, però come con tutto il resto occorre non farne abuso. Ingerire quantità eccessive di zenzero può causare diarrea, nausea e non solo, ma anche intossicazione alimentare. Dai 15 ai 30 grammi giornalieri può essere assunto e una volta preparata la tisana, lo zenzero presente nell’acqua che è stata portata ad ebollizione, lo si può frullare e crearne una polpa. Danni ai denti e alle gengiva si possono susseguire poiché sia lo zenzero che il limone sono elementi contenenti elevata quantità di acidità. Non deve essere somministrata da chi soffre di gastrite o di colon irritabile.

Somministrazione in gravidanza

È consigliato non somministrare la tisana durante il periodo di gravidanza e di allattamento del feto, poiché ancora non sono presenti studi certi in merito. Ovviamente, prima di allarmarsi è un’ottima abitudine quella di farsi consigliare da farmacisti o, meglio, erboristi specializzati che possano guidarci all’acquisto di tisane o prodotti simili adatti in gravidanza.

Tisane Fai da Te: Come realizzarle

Per la realizzazione delle tisane si possono utilizzare contemporaneamente diversi tipi di erbe, scelti però con molta accuratezza poiché non tutte le tipologie di erbe possono essere mescolate tra di loro, non possono non essere omogenee. I consigli che vengono normalmente dati sono quelli di non unire più di 5 diversi tipi di erbe tra di loro, e la tisana sarà ottima da gustare.

È opportuno ricordare però che le erbe che vengono utilizzate devono essere a loro volta conservate correttamente, non solo perché possano perdere efficacia e dunque avere i loro principi attivi ridotti, ma il loro sapore stesso tende a modificarsi. Sono appositamente utilizzati dei barattolini in vetro ben richiudibili e soprattutto devono essere mantenute in ambiente asciutto e buio; la luce va a storpiare la loro natura. Quando si procede alla preparazione di ogni qualsiasi tisana si inizia come prima cosa a tagliuzzare molto finemente le erbe senza dimenticarsi di non mescolare con le parti tenere anche quelle dure della pianta. Si possono preparare le tisane utilizzando diversi metodi casalinghi a seconda del risultato che si desidera, ed esattamente sono tre:

  1. Infuso: si versa dell’acqua bollente al di sopra delle droghe vegetali che si lasciano riposare all’interno per circa cinque o venti minuti, a seconda del sapore che si vuole ottenere
  2. Decotto: si immergono le droghe vegetali in acqua fredda da portare ad ebollizione per circa cinque o trenta minuti, a seconda del sapore che si vuole ottenere
  3. Macerato: si lasciano riposare le droghe vegetali in acqua a temperatura ambiente per una o più settimane

Conservazione e caratteristiche

Negli anni passati le tisane venivano considerate bevande da somministrare per soli scopi medicali, a differenza di oggi che invece viene quotidianamente utilizzata per risolvere anche dei piccoli e passeggeri dolori. Oggi si possono acquistare facilmente all’interno di supermercati in cui se ne riescono a trovare varietà differenti, dalla tisana rilassante, alla tisana depurativa o dimagrante. Quelle già preparate (cialda) sono sicuramente diverse rispetto alle tisane che si ottengono dalla macerazione o infusione delle singole erbe che si acquistano in erboristeria, si ha una diversità sia nel gusto che nei principi attivi con potere terapeutico ridotto.

A seguito della loro preparazione, la tisana può essere conservata per le solo 24/48 h successive. Le differenti proprietà delle tisane dipendono dalla natura degli elementi contenuti al loro interno. Ad esempio, esistono delle tisane con principi dimagranti utilissime nell’aiutarci a perdere del grasso corporeo, (sempre però con un affiancato corretto stile di vita ed una alimentazione equilibrata), grazie alle sue proprietà. A seguito di una loro somministrazione aiuteremo noi stessi ad avere un metabolismo più accelerato che ci aiuta a perdere con meno fatica dei chili di troppo. Sono diverse le tisane con questo grandissimo principio attivo, tra le quali ricordiamo le tisane zenzero e limone.

Ti potrebbe interessare anche…