Le tisane dimagranti sono una miscela di erbe che secondo le loro proprietà vengono definite tali. Sono facilmente reperibili, le troviamo già pronte al supermercato o in erboristeria. Eventualmente di possono acquistare le singole erbe e procedere alla loro preparazione. Se ne possono realizzare davvero tante tenendo conto però delle proprie esigenze e del proprio status clinico.

Anche se si trattano di tisane la cui composizione è esclusivamente di origine naturale, occorre sempre dover prestare molta attenzione con la loro assunzione ed è per questo che viene sempre consigliato di consultare il proprio medico.

Tisane dimagranti: Quali sono?

Sono diverse le tisane dimagranti che si possono preparare. Di seguito ve ne elenchiamo alcune:

  1. Tisana zenzero e limone: è un tipo di tisane che non contiene caffeina. Ha la capacità di accelerare il metabolismo e a combattere ritenzione idrica e anche insonnia e malanni di stagione
  2. Tisana alla gramigna: si tratta di una pianta capace di favorire il drenaggio e di bruciare i grassi. Svolge una funzione disintossicante di supporto al fegato
  3. Tisana all’arancia amara: aiuta a ridurre il peso corporeo
  4. Tisana con buccia di mela e cannella
  5. Tisana curcuma e zenzero: ottima associazione che permette di non avere accumuli di grassi grazie ad una conseguente accelerazione del metabolismo
  6. Tisana al tè verde, una delle più efficaci in assoluto, una delle più presenti quasi in ogni casa. È una tisana che si trova senza troppa fatica anche al supermercato, ma se si acquista la sua materia grezza si hanno ovviamente dei benefici migliori. Deve essere assunta lontano dai pasti principali perche altrimenti la sua composizione non permette la giusta assimilazione del ferro contenuto negli alimenti
  7. Tisana alla menta: ottima per calmare gli attacchi di fame. Si consiglia la sa assunzione prima dei pasti
  8. Tisana erba mate. La sua maggiore consumazione avviene in sud America, sostituita al caffè
  9. Tisana all’ibisco: consenta una minore assimilazione dei carboidrati
  10. Tisana al caffè verde. Chiamata cosi perché si tratta del veroe proprio chicco di caffè estratto quando ancora verde, non maturo. Riduce l’assorbimento dei grassi

Benefici

Le tisane in generale, ma soprattutto le tisane dimagranti, apportano diversi benefici al nostro organismo! Consentono di mantenere costante e positivo il nostro quadro clinico, volete sapere come? Bevendo le nostre tisane innanzitutto manteniamo molto idratato il nostro corpo e di seguito avremo una perfetta attività diuretica che ci aiuta ad eliminare le scorie che il corpo ha eccessivamente prodotto e i liquidi in eccesso che ci causano la tanto fastidiosa ritenzione idrica. Questo processo permette al fegato di lavorare non affaticandosi e di eliminare o quanto meno ridurre il gonfiore addominale e ad accelerare il metabolismo.

L’avreste mai immaginato? La funzione delle tisane dimagranti non finisce qui, perché hanno anche proprietà che aiutano a placare la costante percezione della fame. Sicuramente non basterà poco tempo per perdere i chili di troppo che abbiamo addosso, ma tanta pazienza e costanza, senza dimenticare che solo le tisane non permettono di avere grandi risultati se non affiancate anche ad un corretto stile di vita e a una dieta sana.

Cosa importantissima da non poter tenere a mente è che non sono e non devono essere sostituite ai pasti principali della giornata! La sua composizione non ci permette di avere il giusto apporto calorico che ci consente di affrontare al meglio e con tanta energia le nostre lunghe giornate. Tutte queste proprietà sono anche dovute dal fatto che le tisane dimagranti sono composte principalmente da erbe contenenti fibre con azione diuretica e lassativa. Le fibre hanno la funzione di aumentare la sazietà dando modo all’intestino di ridurre l’assimilazione di grassi e tossine. Quando è finalmente pronta, la si può addolcire con del miele, o meglio ancora non utilizzare alcun tipo di dolcificante.

tisane dimagranti

Controindicazioni

Ancora una volta è giusto ricordare che le tisane non devono essere intese come sostitutivi dei pasti, ma soprattutto prima della loro assunzione è giusto chiedere parare al proprio medico! Le erbe dalle quali sono composte, possono interferire con dei farmaci che magari in quel momento stiamo assumendo. Bisogna inoltre prestare attenzione durante il periodo della gravidanza. Secondo alcuni medici è bene evitare la loro assunzione durante l’allattamento e durante il periodo di gestazione, proprio perché molto delicato. Se si vuole procedere in proprio alla raccolta delle erbe, occhi bene aperti! Assicuratevi che non vi stiate trovando con i piedi su di un terreno inquinato! È bene conservarle all’interno di barattoli ermetici cosicché gli oli non vengano dispersi. Importante è non lasciare in conservazione le erbe per più di 6 mesi.

Tisane dimagranti: preparazione

La loro preparazione può essere eseguita utilizzando uno dei tre metodi che abbiamo a disposizione, ecco a voi di seguito ogni singola spiegazione sui diversi procedimenti:

  • Macerato: si lasciano riposare le erbe in acqua a temperatura ambiente per circa una o più settimane;
  • Decotto: le erbe vengono ammollate in acqua fredda che viene portata in ebollizione per 5 o 30 minuti;
  • Infuso: si versa dell’acqua bollette sulle erbe e si lasciano in ammollo per 5 o 10 minuti.

Ricordatevi che con il termine tisana dimagrante non dobbiamo pensare ad un bevanda capace di farci perdere rapidamente quei chili di troppo, perché non fanno assolutamente miracoli. Queste devono necessariamente essere affiancate ad un corretto stile alimentare e ad una costante attività fisica! Se assunte in maniera non saltuaria, le tisane possono solamente essere benefiche per il nostro organismo, favorendo un completo miglioramento del nostro corpo. Non tutti amano gustare questo tipo di tisane dal sapore delicato ed è per questo che in loro sostituzione sono state realizzate delle capsule contenenti in maniera più concentrata i principi attivi, ma sono possibilmente più favorevoli nell’interferire con alimenti, bevande e farmaci che assumiamo. (Vedi anche: cibi antiossidanti)

Ti potrebbe interessare anche…